Menu
panadas vegan con carciofi e patate
Piatti Unici / Primi / Secondi

Panadas vegan con carciofi e patate | Senza strutto

Le panadas fanno parte della tradizione culinaria della mia famiglia. In casa mia si sono sempre mangiate fin da quando ho memoria. Essendo mio padre di Oschiri, un paesino di circa 3.000 abitanti nel nord della Sardegna dove l’arte della panada è una vera e propria eccellenza, non mancavano mai la domenica o nelle giornate speciali, spesso preparate a mano da mia nonna.

Oggi ti propongo la versione che preferisco in assoluto delle panadas: carciofi e patate. La ricetta originale prevede l’utilizzo dello strutto nell’impasto ma io l’ho sostituito con l’olio extra vergine d’oliva ed il risultato direi che è eccellente! Una panada vegan che non ha nulla da invidiare a quella originale, fidati.

Oltre all’olio evo, l’impasto viene preparato con semola rimacinata di grano duro, acqua, sale…tutto qui. Il ripieno può essere personalizzato come si preferisce, a seconda delle verdure di stagione disponibili, qui ad esempio trovi la mia versione estiva.

Perché dovresti assolutamente provare le mie panadas vegan con carciofi e patate

  • senza strutto
  • 100% vegetali
  • buonissime
  • sane e leggere
  • si possono congelare
  • ottime anche fredde
  • perfette per un pic nic
  • pratiche per una pausa pranzo veloce
  • puoi variare il ripieno
panadas vegan con carciofi e patate

Ingredienti

Dosi per: 10 panadas | Preparazione: 60 minuti Cottura: 40-45 minuti

Per la pasta
500 g semola rimacinata di grano duro
100 ml olio evo
200 ml acqua tiepida
1 pizzico di sale

Per il ripieno
4 carciofi freschi
350 patate
1 spicchio d’aglio
1 ciuffo di prezzemolo
4 pomodori secchi
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Come preparare le panadas vegan con carciofi e patate

Inizia cuocendo le patate

1 – Cuoci le patate in acqua bollente con la buccia per 15 minuti circa. Mi raccomando, non dovranno essere stracotte. Al contrario dovranno risultare leggermente indietro di cottura perché inseguito dovranno andare in forno.

Preparare l’impasto di semola

2 – Mentre le patate cuociono, metti tutti gli ingredienti per la preparazione della pasta in una planetaria. Lavora l’impasto per 10-15 minuti o fino a quando non risulterà liscio ed omogeneo. Ovviamente puoi lavorarlo anche a mano. Una volta pronto coprilo con della pellicola trasparente e lascialo riposare a temperatura ambiente mentre ti dedichi alla preparazione del ripieno.

I carciofi

3 – Pulisci i carciofi eliminando le foglie esterne più dure e pelando il gambo. Quindi elimina l’estremità superiore che presenta le spine (circa 3 cm), tagliali in due parti ed elimina la barbetta interna con l’aiuto di un coltello. Man mano trasferisci i carciofi puliti in una ciotola con acqua e succo di limone, in questo modo eviterai che si anneriscano. Taglia i carciofi a cubetti piccoli (compresi i gambi) e falli rosolare in una padella dove avrai fatto precedentemente fatto scaldare un paio di cucchiai d’olio evo e uno spicchio d’aglio in camicia. Lascia cuocere i carciofi per circa 20-30 minuti con il coperchio, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo acqua per ammorbidirli ed evitare che si attacchino alla padella.

4 – Una volta pronti, spegni la fiamma e aggiungi le patate sbucciate e tagliate a cubetti piccoli, i pomodori secchi tagliati grossolanamente, e il prezzemolo tritato. Quindi aggiusta di sale e pepe.

Componi le panadas

5 – Stendi sul piano di lavoro infarinato la pasta abbastanza spessa (circa 4 mm di spessore) e ricava con dei coppa pasta 10 cerchi del diametro di 10 cm e altri 10 cerchi del diametro di 7 cm. Aggiungi una cucchiaiata di ripieno nella parte centrale del disco di pasta più grande e adagia sopra il ripieno il cerchio più piccolo. Bagna con un pochino di acqua i bordi del disco più grande, ti aiuterà a chiudere più più facilmente la panada. Ora solleva il disco inferiore e uniscilo a quello superiore sigillando i bordi e allungandoli per assottigliarli: questo servirà per agevolare la creazione del classico ricamo sui bordi che creerai pizzicandoli verso l’interno (su internet trovi diversi video dimostrativi come questo https://youtu.be/MJcWZT1y_ns ).

In forno per 40-45 minuti

6 – Cuoci le panadas in forno statico preriscaldato a 180 °C per 40-45 minuti. Quando saranno dorate sfornale e lasciale raffreddare una decina di minuti prima di servirle in tavola.

panadas vegan con carciofi e patate

Come conservare le panadas vegan con carciofi e patate

Puoi conservare le panadas per 2-3 giorni in frigo all’interno di un contenitore ermetico. Se preferisci puoi congelarle avendo cura di tenerle separate una dall’altra con della carta forno. In freezer si conserveranno per circa 1 mese.

I miei consigli

Le prime volte che mi sono cimentata nella preparazione delle panadas facevo l’errore di stendere la pasta troppo sottile e di conseguenza quando andavo a chiuderle non rimanevano in piedi. Quindi, mi raccomando, stendi la pasta in modo tale che sia bella consistente e non un velo!

So che la chiusura delle panadas inizialmente può sembrare difficile. In realtà è solo una questione di pratica, vedrai che piano piano affinerai la tecnica. Su internet esistono diversi video che ti mostrano esattamente come fare, guarda qui ad esempio https://youtu.be/MJcWZT1y_ns

È inverno, quindi ho optato per un ripieno che racchiude ingredienti di stagione, ovvero i carciofi. Ovviamente puoi dare libero sfogo alla tua fantasia e combinare le verdure che preferisci a second di quello che c’è di disponibile. Guarda ad esempio questa versione estiva delle mie panadas con verdure.

panadas vegan con carciofi e patate

Ti è piaciuta questa ricetta? Se hai preparato le mie panadas vegan con carciofi e patate mi piacerebbe che tu lo condividessi con me taggandomi su Instagram @essenzavegetale.

Se stai cercando altre ricette sfiziose dai uno sguardo al mio index ricette, troverai tantissime idee 100% vegetali!

Nessun Commento

    Lascia un Commento