Menu
panini dolci vegani
Dolci / Pane e lievitati

Panini dolci vegani

Ho un debole per le brioche. Fin da piccola il loro profumo, la loro consistenza soffice e il loro gusto “burroso” mi hanno sempre fatto gola. Non potevo quindi non mettere le mani in pasta per riscoprire quel gusto che tanto amavo ma in versione 100% vegetale, ovviamente.

Il risultato, dopo diversi esperimenti, è davvero sorprendente: dei panini dolci sofficissimi e fragranti, perfetti per la colazione abbinati a farciture sia dolci che salate.

Quali ingredienti troverai nei miei panini dolci vegani e sostituzioni

Farina 0: è una farina “forte” che si utilizza principalmente per le ricette che necessitano di lievitazioni lunghe. Permette di ottenere impasti molto elastici ben strutturati, quindi dei panini dolci ben lievitati e sofficissimi.

Farina tipo 00: perfetta per la preparazione di questi panini dolci grazie alla sua consistenza fine e il colore chiaro dovuto al basso contenuto di sali minerali. Puoi sostituirla con della farina di farro, oppure con farina semi integrale tipo 1.

Lievito di birra secco: il lievito di birra secco può essere sostituito con 25 g lievito di birra fresco. Per incorporarlo nell’impasto ti consiglio di scioglierlo precedentemente nel latte di avena leggermente tiepido.

Latte vegetale di avena: è il latte vegetale che preferisco utilizzare per la preparazione dei lievitati dolci e salati. Questo perché ha un gusto “cerealoso” (mi passi questo termine?) perfetto per questa tipologia di preparazioni. Puoi sostituirlo con del latte di soia non zuccherato.

Margarina vegetale: conferisce ai panini una sofficità incredibile e quel loro caratteristico profumo irresistibile.

Zucchero di canna: per questa ricetta ho utilizzato la qualità Dulcita, perfetta con quel suo leggero sentore di miele. Puoi ovviamente sostituirlo con una qualsiasi qualità di zucchero di canna o zucchero bianco nella stessa quantità.

Ottime ragioni per provare i miei panini dolci vegani

  • 100% vegetali
  • sofficissimi
  • fragranti
  • ideali per la colazione
  • senza latticini
  • senza uova
  • si possono congelare
panini dolci vegani

Ingredienti

Dosi per: 8 paniniPreparazione: 30 minuti + 5-6 ore di lievitazione | Cottura: 20 minuti

250 g farina 0 Grandi Molini Italiani
100 g farina 00 Grandi Molini Italiani
170 ml latte di avena
60 g zucchero integrale di canna
140 g burro vegetale
7 g lievito di birra secco
5 g sale

Per lucidare:
2 cucchiai di latte di avena
1 cucchiaio di sciroppo d’agave

Come preparare i panini dolci vegani

Prepara l’impasto

1 – Circa 45 minuti prima di cominciare la preparazione, togli dal frigo il burro vegetale e lascialo ammorbidire a temperatura ambiente.

2 – Passato questo tempo, nella ciotola della planetaria munita di gancio per impastare (o in una ciotola capiente se procedi a mano), versa le farine setacciate, lo zucchero e il lievito di birra secco e mescola bene. Ora aggiungi gradualmente il latte di avena e lavora l’impasto fino a quando il liquido non verrà assorbito completamente (almeno 10 minuti).

3 – Ora aggiungi il sale e il burro vegetale a tocchetti a temperatura ambiente: aggiungi un cubettino alla volta e, prima di unirne un altro, aspetta che il precedente venga assorbito dall’impasto. Continua a lavorare l’impasto per almeno 15-20 minuti. L’impasto sarà pronto quando si staccherà dai bordi della planetaria (dovrà comunque essere appiccicoso e ben idratato).

La prima lievitazione

4 – Trasferisci l’impasto in una ciotola pulita coperta con della pellicola alimentare e un paio di strofinacci puliti e lascialo lievitare in un posto caldo (idealmente dentro il forno spento con luce accesa) per 3-4 ore o fino al raddoppio.

Forma i panini dolci vegani e procedi con la seconda lievitazione

6 – Passato il tempo necessario trasferisci l’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato e lavoralo con le mani un minuto, quindi dividilo in porzioni 8 porzioni uguali (da circa 90 g).

7 – Forma i panini utilizzando la tecnica della pirlatura per ottenere dei panini lisci e belli tondi e trasferiscili man mano in una teglia coperta con della carta da forno assicurandoti di lasciare qualche cm di distanza tra uno e l’altro, in modo tale che abbiano abbastanza spazio per lievitare. Copri la teglia con pellicola trasparente e un panno pulito e lascia lievitare per altre due ore nel forno spento con la luce accesa.

In forno

8 – Passate le due ore, togli i panini dal forno e accendilo in modalità statica a 175°C.

9 – In una ciotolina versa due cucchiai di latte vegetale e 1 cucchiaio di sciroppo d’agave e mischia bene, quindi spennella delicatamente la superficie delle brioche per farle dorare in cottura.

10 – Inforna i panini e lasciali cuocere per circa 20 minuti o fino a quando non si saranno leggermente dorati in superficie.

Come conservare i panini dolci vegani

Puoi conservare questi panini fino a due giorni chiusi all’interno di un contenitore ermetico a temperatura ambiente. Se preferisci puoi anche congelarli: per farlo, puoi riporli in un contenitore ermetico ben separati con della carta da forno, oppure singolarmente avvolti con della pellicola trasparente.

I miei consigli

Per rendere questi panini dolci vegani ancora più golosi puoi aggiungere all’impasto delle gocce di cioccolato. Uniscile nella prima fase di preparazione, quando avrai ottenuto il tuo panetto, prima della prima lievitazione.

Questo impasto per brioche può essere utilizzato anche per la preparazione di diversi formati, oltre che per i panini. Ad esempio, puoi fare la seconda lievitazione all’interno di uno stampo per plumcake per ottenere una brioche grande semplice o intrecciata.

Ti è piaciuta questa ricetta? Se hai preparato i miei panini dolci vegani mi piacerebbe che tu lo condividessi con me taggandomi su Instagram @essenzavegetale o lasciandomi un commento qui sotto.

Se stai cercando altre idee sfiziose dai un’occhiata alla sezione pane e lievitati.

Nessun Commento

    Lascia un Commento