Menu
quiche vegana agli asparagi
Piatti Unici / Secondi

Quiche vegana agli asparagi

Per questa ricetta ho preso ispirazione dalla quiche che mia madre ha sempre preparato fin da quando ero bambina, quella che ha imparato a fare a Nizza ai tempi dell’Università quando lavorava in pasticceria (facevano anche qualche salato). È uno di quei piatti che mi riporta subito indietro nel tempo e averlo rivisitato in chiave 100% vegetale mi dà tanta soddisfazione e gioia.

La particolarità sta nel ripieno che deve essere compatto ma allo stesso tempo cremoso. Rispetto alla sua versione, ho aggiunto gli asparagi che sono un inno alla primavera e stanno veramente a meraviglia nel ripieno! Per la pasta brisèe non è stato necessario utilizzare uova ma ho voluto mantenere quel sentore inconfondibile di burro sostituendolo con della margarina vegetale (ormai sappiamo che in commercio ce ne sono di valide per quanto riguarda il profilo nutrizionale).

Quali ingredienti troverai nella mia quiche vegana agli asparagi e sostituzioni

Farina 0: è una farina dal colore chiaro e dalla consistenza fine, ideale per numerose ricette e in particolare per la preparazione di pasta, pane casereccio, pizza e focacce. Puoi sostituirla con la stessa quantità di farina semi integrale tipo 1 o tipo 2 o farina integrale.

Margarina vegetale: conferisce alla pasta brisée friabilità e un gusto burroso irresistibile. Puoi sostituirla con circa 90 g di olio extra vergine di oliva.

Bevanda vegetale di soia: è la base della pastella per il ripieno. Può essere sostituita con la stessa quantità di bevanda vegetale di avena, sempre non zuccherata.

Panna vegetale: la panna vegetale conferisce al ripieno cremosità, proprio come nelle migliori quiche francesi. Se preferisci, puoi anche ometterla avendo cura di aggiungere circa 100 ml di latte per sopperire al suo volume e 10 g di farina di ceci in più.

Farina di ceci: perfetta in sostituzione delle uova mischiata alla bevanda di soia. Una volta cotta ricrea la consistenza delle uova e consente di ottenere un ripieno compatto.

Asparagi freschi: io ho utilizzato degli asparagi sottili, più indicati per la preparazione di questa ricetta. Ottimi anche gli asparagi selvatici se riesci a reperirli. Se utilizzi asparagi piuttosto grossi ti consiglio di sbollentarli qualche minuto prima di unirli al ripieno.

Sale Kala Namak: il processo di lavorazione al quale viene sottoposto gli conferisce un gusto sulfureo che ricorda molto il sapore delle uova. Se non riesci a reperirlo oppure non lo gradisci puoi tranquillamente ometterlo.

quiche vegana agli asparagi

Ingredienti

Dosi per: 1 stampo apribile da 22 cm ⌀  | Preparazione: 30 minuti Cottura: 60 minuti

Per la pasta brisée vegan
300 g farina 0 Grandi Molini Italiani
140 g margarina vegetale
5-6 cucchiai di acqua ghiacciata
½ cucchiaino di curcuma (opzionale)
4 g di sale

Per il ripieno
300 g asparagi
500 ml bevanda vegetale di soia non zuccherata
200 ml panna di soia da cucina
60 g farina di ceci
50 g lievito alimentare
50 g alternativa vegetale al formaggio stagionato grattugiato
½ cucchiaino di curcuma
1 cucchiaino raso di sale Kala Namak⠀
sale e pepe q.b.

Come preparare la quiche vegana agli asparagi

La pastella

1 – Per prima cosa, unisci in una ciotola la farina di ceci e la bevanda di soia, quindi mescola bene i due ingredienti con una frusta in modo tale da amalgamarli ed ottenere un composto senza grumi. Lascia riposare il composto mentre ti dedichi alle altre preparazioni.

Prepara la pasta brisée vegana

2 – In un’altra ciotola unisci la farina, il sale e la curcuma e mescola bene. Ora aggiungi la margarina vegetale tagliata a cubetti fredda da frigo e sfregala con la farina con la punta delle dita in modo tale da ottenere un composto simile alla sabbia. Se rimangono dei pezzi di margarina più grossi non ti preoccupare, questo darà alla pasta una consistenza ancora più rustica e friabile.

3 – Unisci l’acqua ghiacciata e lavora velocemente l’impasto con le mani, prima nella ciotola e poi sul piano di lavoro fino ad ottenere un panetto omogeneo. Lascia riposare il panetto in frigo coperto con della pellicola alimentare per almeno 30 minuti.

Il ripieno e la stesura della pasta brisée

4 – Nel mentre ti puoi dedicare alla preparazione del ripieno. Riprendi il composto di bevanda di soia e farina di ceci ed elimina con un cucchiaio la schiumetta che si è formata in superficie. Ora aggiungi tutti gli altri ingredienti previsti per il ripieno eccetto gli asparagi e mischia bene.

5 – Stendi la pasta ad un diametro di circa 30 cm e trasferiscila delicatamente nello stampo facendola aderire bene al fondo e ai lati. Rifinisci i bordi con un coltellino affilato e bucherella il fondo con una forchetta.

Prepara gli asparagi e componi la quiche

6 – Lava sotto acqua corrente gli asparagi ed elimina la parte finale più dura, quindi tagliali a tocchetti di circa 3-4 cm. Tieni da parte 7-8 asparagi interi per decorare la superfice.

7 – Trasferisci gli asparagi a tocchetti nello stampo e distribuiscili in maniera omogenea. Ora aggiungi la pastella e decora la superficie con gli asparagi interi messi da parte.

In forno

8 – Inforna in forno statico preriscaldato a 180° per 60 minuti. Gli ultimi 2-3 minuti aziona il grill per dorare in superficie la quiche.

9 – Lasciala raffreddare una quindicina di minuti prima di sformarla in modo tale che si rassodi.

Come conservare la quiche vegana agli asparagi

Questa quiche si conserva bene in frigo, chiusa all’interno di un contenitore ermetico fino a 3 giorni.

Ti è piaciuta questa ricetta? Se hai preparato la mia quiche vegana agli asparagi mi piacerebbe che tu lo condividessi con me taggandomi su Instagram @essenzavegetale o lasciandomi un commento qui sotto.

Se stai cercando altre idee di ricette 100% vegetali dai uno sguardo all’indice ricette.

Nessun Commento

    Lascia un Commento