Menu
torta sbriciolata vegana
Dolci

Torta sbriciolata vegana con ricotta di mandorle e gocce di cioccolato

Prima di passare ad un’alimentazione vegetale amavo moltissimo i dolci con la ricotta e mai avrei pensato di poter ricreare lo stesso sapore utilizzando…le mandorle! Già, la protagonista indiscussa di questa torta sbriciolata vegana è proprio una ricotta vegetale preparata in casa con le mandorle che mi ha permesso di ottenere una crema per il ripieno che è la fine del mondo. Il sapore delle mandorle è davvero delicato e si sente appena…unita a zucchero e gocce di cioccolato da vita ad una crema vellutata, irresistibile. Per la ricetta della ricotta devo ringraziare il mio caro amico Marcello, esperto fermentatore e fondatore di Veghu, una realtà tutta sarda di alternative 100% vegetali al formaggio.

La crema di ricotta di mandorle è racchiusa in una frolla all’olio friabile grazie all’utilizzo dell’olio e all’aggiunta di una punta di lievito in fase di preparazione. La particolarità di questa torta è proprio la sbriciolatura della frolla che la rende ancora più croccante e piacevole al palato, perfetta in abbinamento alla crema di ricotta.

Quali ingredienti troverai nella mia torta sbriciolata vegana e sostituzioni

Farina tipo 1: è una farina semi integrale che rende la frolla più rustica e genuina. Puoi sostituirla con la stessa quantità di farina semi integrale tipo 2, farina 00 oppure farina di farro.

Olio di semi di girasole: è la parte grassa della frolla, la utilizzo in sostituzione della margarina. È perfetto in quanto il suo sapore è delicato e non caratterizza troppo il gusto finale della frolla. Puoi sostituirlo con la stessa quantità di un olio extra vergine di oliva dal sapore leggero.

Ricotta di mandorle: facilissima da preparare in casa è ideale per un ripieno corposo e vellutato. Se non hai la possibilità di prepararla in casa puoi acquistarla già pronta, in commercio se ne trovano di diverse marche, anche di soia. Se l’acquisti già pronta ti consiglio di lasciarla scolare una notte all’interno di un colino a maglia fine per eliminare quanta più acqua possibile, di solito quelle che si comprano al supermercato sono abbastanza acquose.

Zucchero: per la frolla ho utilizzato uno zucchero a velo di canna ma puoi utilizzare anche uno zucchero bianco sempre a velo. Per la crema di ricotta invece ho preferito utilizzare uno zucchero semolato bianco per mantenere il colore della crema bianco acceso. Se preferisci puoi utilizzare anche uno zucchero di canna, meglio se dal colore chiaro.

Ottime ragioni per preparare la mia torta sbriciolata vegana

  • 100% vegetale
  • senza latticini
  • senza uova
  • golosa
  • rustica
  • facilissima da preparare

Ingredienti

Dosi per: 1 stampo apribile da 22 cm Ø Preparazione: 30 minuti (+ preparazione ricotta di mandorle) | Cottura: 45-50 minuti

Per la frolla
400 g farina tipo 1
105 g olio di semi di girasole
90 g acqua fredda
130 g zucchero a velo di canna
6 g di lievito per dolci
1 cucchiaino raso di sale

Per la ricotta di mandorle
150 g mandorle pelate
750 ml acqua
30 g succo di limone
5 g sale

Per la crema alla ricotta
400 g ricotta di mandorle
150 g zucchero
70 g gocce di cioccolato fondente

Per decorare
zucchero a velo q.b.

Come preparare la torta sbriciolata vegana con ricotta di mandorle e gocce di cioccolato

Il giorno prima prepara la ricotta di mandorle

1 – Metti in ammollo le mandorle per 10 ore e, passato il tempo necessario scolale e frullale per 3 minuti ad alta velocità con 1/2 litro d’acqua.

2 – Unisci un altro 1/2 litro d’acqua e frulla per un altro minuto.

4 – Trasferisci il composto in un pentolino capiente, accendi la fiamma e porta a 85° C, quindi spegni il fuoco e aggiungi il succo di limone e il sale.

5 – Mescola delicatamente con un cucchiaio di legno per un minuto e poi lascia riposare per altri due minuti.

6 – Ora versa il composto su una garza a maglia stretta adagiata in un colino che avrai messo a sua volta su una ciotola capiente, quindi lascia riposare per almeno 2-3 ore in modo tale da far colare il siero in eccesso. Per agevolare lo scolo del siero puoi chiudere a fagottino la garza e posizionare un peso sopra di essa.

7 – Quando la ricotta avrà una consistenza abbastanza asciutta trasferiscila in una fuscella o in una ciotola e lasciala riposare in frigo tutta la notte.

Il giorno seguente prepara la frolla all’olio

1 – Nella ciotola della planetaria, o in una ciotola capiente se lavori a mano, unisci tutti gli ingredienti per la frolla eccetto la farina. Lavorali bene a media velocità fino a quando non saranno ben amalgamati.

2 – Ora aggiungi la farina e lavora per un paio di minuti l’impasto fino a quando la farina non avrà assorbito completamente i liquidi. Trasferisci la frolla sul piano di lavoro e lavorala velocemente per ottenere un panetto. Copri la frolla con della pellicola alimentare e lasciala riposare in frigo per 30 minuti.

Prepara la crema di ricotta di mandorle

3 – Nella ciotola della planetaria munita di frusta o in una ciotola capiente, unisci la ricotta di mandorle e lo zucchero. Lavora i due ingredienti per qualche minuto a media velocità, fino a quando lo zucchero non si sarà completamente sciolto nella ricotta.

4 – Ora unisci anche le gocce di cioccolato e aziona la planetaria per qualche secondo, in modo tale che vengano incorporate bene nella crema.

Componi la torta sbriciolata e inforna

5 – Prendi 2/3 della frolla schiacciala uniformemente con la punta delle dita sul fondo di uno stampo apribile foderato con della carta forno. Fai salire la frolla di circa 2-3 sui bordi e bucherella il fondo con i rebbi di una forchetta.

6 – Ora aggiungi la crema di ricotta e livella bene la superficie, quindi sbriciola grossolanamente la restante frolla sulla crema, in modo tale da ricoprire tutta la superficie e fai una leggera pressione con la punta delle dita sui bordi per impedire che il ripieno fuoriesca.

7 – Inforna in forno statico preriscaldato a 180° C per 45-50 minuti.

8 – Una volta pronta, lascia raffreddare completamente la torta prima di sformarla, ci vorranno almeno 2-3 ore.

9 – Infine, prima di servirla, spolvera la superficie con dello zucchero a velo.

Come conservare la torta sbriciolata vegana

Questa deliziosa torta si conserva bene chiusa in una tortiera ermetica a temperatura ambiente fino 3 giorni.

Ti è piaciuta questa ricetta? Se hai preparato la mia torta sbriciolata vegana mi piacerebbe che tu lo condividessi con me taggandomi su Instagram @essenzavegetale o lasciandomi un commento qui sotto.

Se stai cercando altre idee per dei dolci golosi e 100% vegetali dai uno sguardo alla sezione dolci.

Nessun Commento

    Lascia un Commento